Le ricette di Luca – La cecina

Le Vie dei Canti, tutta un’altra storia
14/07/2013
Grazie a Tra Terra e Cielo di Guido Ghidorzi
16/07/2013

Le ricette di Luca – La cecina

E’ conosciuta con tanti nomi: cecina, farinata, torta di ceci, cinque e cinque. L’ingrediente di base è la farina di ceci. Si cuoce in forno a legna, in teglia, e assume con la cottura un vivace colore dorato. Questo piatto è molto diffuso nelle zone costiere della Toscana, in particolar modo in Versilia, a Livorno e a Pisa.
Non sei curioso di assaggiarla e magari di prepararla con le tue mani? Il piatto proposto con questo sesto appuntamento con le ricette di Luca, il cuoco della Vacanza Mare di Tra Terra e Cielo, è di facile preparazione: basta sapere dosare bene gli ingredienti in funzione della grandezza della teglia utilizzata.

Vuoi assaggiare in vacanza la cucina bio macro vegan Luca? Scegli la tua settimana nella Vacanza Mare di Tra Terra e Cielo a Capalbio, sulla costa toscana.

Ingredienti per 4 persone:

Farina di ceci: 200 gr
Olio extravergine: 100 ml
Sale: q.b.

Preparazione:

Versare in una bacinella la farina di ceci, aggiungere 800 ml d’acqua mescolando bene con una frusta. Mettere l’impasto in frigo per almeno 2 ore. Portare il forno alla temperatura massima, schiumare l’impasto, aggiungere olio e sale, mescolare con una frusta, versarlo in 2 teglie (preferibilmente da pizza) precedentemente oliate e infornare. Quando si sarà formata una bella crosta dorata  estrarre le teglie dal forno e servire ben calda.

(6/continua)

LEGGI LE ALTRE RICETTE:
Bulgur al curry
Bietola con tofu strapazzato
Crema di cannellini
Crema di cavolfiore
Crema pasticcera


Luca Camilli
cuoco di cucina naturale salutare, dopo tanti anni trascorsi nei ristoranti d’Italia e d’Europa, si è avvicinato con curiosità alla cultura vegetariana e macrobiotica. E’ rimasto affascinato dalla semplicità, dalla bontà e dall’energia degli numerosi alimenti offerti generosamente dalla terra. Ama ricordare che «noi siamo quello che mangiamo»
.

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *