La dieta con risultati immediati? Cereali in chicchi

Appuntamenti luglio 2016 | L’Appuntalapis LVII
10/07/2016
Danzare sotto le stelle e guardarsi negli occhi: il Balfolk
13/07/2016

La dieta con risultati immediati? Cereali in chicchi

«Intanto, anche se i maestri sono giapponesi, la macrobiotica non è affatto una dieta giapponese. I giapponesi imitano l’occidente più di quanto l’occidente imiti il Giappone e quindi sono ansiosi di mangiare gelati, spaghetti al pomodoro e pizza». Roberto Marrocchesi è un veterano della macrobiotica italiana. Naturopata e nutrizionista, laureato in Farmacia, è consulente e insegnante di Feng shui. E soprattutto non è un ortodosso nelle scelte a tavola. «La cosa importante, però, è ritornare a una dieta vegetale e integrale», precisa con cura. E all’opposto, «più ci sono cibi animali e cibi raffinati e più ci sono problemi di salute, anche mentale e sociale». A dirlo è la storia: «Le persone che provocano guai al pianeta sono quelle che mangiano peggio, dal presidente di una certa nazione al criminale che uccide senza motivo per le strade».

La chiave che apre le porte del benessere non è solo quella macrobiotica. C’è l’attività fisica esercitata tutti i giorni, camminare soprattutto, e ci sono alcuni piccoli e preziosi segreti: «Strofinarsi con un cencio ruvido in acqua calda e con molta insistenza mani e piedi fino a farli vendire rossi», ad esempio, ma anche «non andare a cenare tardi per dare al corpo la possibilità di andare a digerire da svegli e non da addormentati».


COME MANGIARE

Ortaggi integri. Le verdure si mangiano in tutte le loro parti. Il ciuffo verde della carota è la parte più ricca di vitamine e principi minerali. Le foglie scure di broccoli, cime di rapa e cavolfiori sono fonte di calcio.
Verdure al dente. Condite con un filo d’olio e con sale marino integrale, ma solo in fase di cottura. Per dolcificare tè e tisane usate malto di cereali, uno zucchero più completo.
Acqua quanto basta. Limitate frutta e acqua: bevete solo se avete sete. Il sovrappeso è spesso dovuto a un accumulo di liquidi nei tessuti. Durante i pasti, meglio bere tè o tisane.

COSA MANGIARE

Cereali in chicchi. Sono uno dei cibi più salutari. Se iniziamo una dieta e vogliamo i risultati in fretta, meglio consumarli in chicchi: riso, farro, orzo, dice Roberto Marrocchesi.
Alghe. Cotte e crude, le verdure devono rappresentare uno degli alimenti principali, soprattutto quelle a foglia larga verde scuro. Ancora meglio integrarle con alghe marine: contengono calcio e ferro.
Più pesce, meno latticini. In alternativa alla carne, che può causare ritenzione idrica, usare il pesce, purché non sia grasso come anguilla e gamberi. Da evitare formaggi e latticini freddi (latte e yogurt magro): favoriscono il ristagno di liquidi nei tessuti.

IL CONSIGLIO IN PIU’

Le quantità dei cibi sono libere: l’importante è masticare a lungo in modo da assorbire ogni particella e saziarsi di più, mangiando meno. Meglio avere più colori nel piatto: una pietanza multicolore è anche più completa.


Che ne pensi? Scrivi nello spazio commenti qua sotto o mandaci una mail a redazione@traterraecielo.it

 

 


RIFERIMENTI:

Vacanza Mare 2016 di Tra Terra e Cielo – La Via Macrobiotica

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *