Le ricette dell’estate 2014 di Luca – Kanten di frutta

1 agosto immagini
01/08/2014
Luca Mercalli: meno risorse più felicità
07/08/2014

Le ricette dell’estate 2014 di Luca – Kanten di frutta

Quinto appuntamento con le ricette dell’estate di Luca, il cuoco della Vacanza Mare 2014 di Tra Terra e Cielo. Il kanten di frutta è facile da preparare, bello a vedersi e buono da gustare. Fresco e leggero, può essere consumato anche tutti i giorni. L’ingrediente chiave è l’agar agar (noto ai giapponesi col nome di kanten), gelificante di origine naturale derivato dalle alghe rosse.

Vuoi assaggiare in vacanza la cucina biovegana di Luca? Scegli la tua settimana nella Vacanza Mare 2014 di Tra Terra e Cielo a Capalbio, sulla costa toscana.

Ingredienti per 4 persone:

Pere: 2
Mele golden: 2
Kiwi: 2
Agar agar in fiocchi: 1 bustina
Sciroppo di acero: 50 ml
Zenzero: 2 cm
Acqua: 1,5 litri

Preparazione:

Mondare e tagliare a piccoli dadini la frutta, pulire e grattare lo zenzero. Scaldare l’acqua, quando bolle versare la dose di agar agar (normalmente è di 1,5 cucchiai per litro di liquido) in 2 cucchiai abbondanti, unire lo sciroppo di acero e far sobbollire mescolando per 5 minuti. Posizionare la frutta in una zuppiera con il liquido, lo zenzero grattato, mescolare bene e versare il composto in una pirofila facendo in modo che il liquido ricopra la frutta , quindi posizionare la preparazione in frigo sino a che la gelatina sia ben soda.

(5/continua)

Luca Camilli cuoco di cucina naturale salutare, dopo tanti anni trascorsi nei ristoranti d’Italia e d’Europa, si è avvicinato con curiosità alla cultura vegetariana e macrobiotica. E’ rimasto affascinato dalla semplicità, dalla bontà e dall’energia degli numerosi alimenti offerti generosamente dalla terra. Ama ricordare che «noi siamo quello che mangiamo».

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *