Viaggiare tranquilli ad agosto? Sì!

Le ricette di Luca – Farro con lenticchie
28/07/2013
Shin Tai, il massaggio è energetico
31/07/2013

Viaggiare tranquilli ad agosto? Sì!

Pronto a camminare anche ad agosto? Niente paura, i percorsi delle Vie dei Canti sono stati scelti con cura per godere di spiagge e montagne poco frequentate e quasi sconosciute. Dai colori del Cilento dove ci aspetta la tranquillità sotto le stelle alle terre dell’orso marsicano e del camoscio abruzzese ovvero i Monti Sibillini passando per la natura selvaggia dello Stelvio. E sempre a ritmo lento. Perché lentezza, per noi, vuol dire farsi viaggiatori e non turisti, osservatori del paesaggio vero e non di quello riprodotto sul monitor di un computer.

IN ITALIA

1
Piemonte – Il sentiero Occitano in Val Maira
sa 10 – do 18 agosto 2013

PERCHE’ ANDARE?
Lassù, sulle Alpi Cozie, scopriamo la storia dei vecchi mestieri, la musica e l’arte di questa valle, come la chiesa di Elva con gli affreschi cinquecenteschi di Hans Clemer. Ci aspettano antichi borghi di pietra e la bellezza dell’altopiano della Gardetta con marmotte e stelle alpine.

LA GUIDA Maurizio Barbagallo

2
Toscana/Romagna – Le Foreste sacre del Casentino
sa 10 – sa 17 agosto 2013

PERCHE’ ANDARE?
Per il paesaggio irripetibile. Se in Casentino la vegetazione è più omogenea e ordinata, anche grazie al governo boschivo dei monaci camaldolesi, oltre il crinale, in Romagna, si presenta un territorio più aspro e selvaggio, dove sono ancora evidenti le tracce di un antica civiltà rurale oggi perduta.

LA GUIDA Antonello Dominici

3
Campania – Cilento, a piedi al mare
sa 17 – sa 24 agosto 2013
sa 24 – sa 31 agosto 2013

PERCHE’ ANDARE?
Perché la costiera è tutta per noi. Non ci sono più le folle di turisti dei ferragosti italiani. Caos e moltitudini sono lasciati alle spalle. Spiagge e scogliere poco frequentate, quasi sconosciute. Tranquillità sotto le stelle e silenzio tra i canti degli uccelli.

LA GUIDA Salvatore Calicchio

4
Lombardia – Stelvio, Il sentiero della pace
do 25 – sa 31 agosto 2013

PERCHE’ ANDARE?
Qui c’è tutto. Natura selvaggia, vie di commercio, confini di guerra: animali e uomini hanno da sempre percorso queste montagne. La Natura in Alta Valtellina si mostra in tutte le sue più seducenti manifestazioni, perfino avvistamenti di confidenti marmotte o di camosci, stambecchi, aquile, gipeti. In questi stessi luoghi eserciti, pellegrini, commercianti, cacciatori, contrabbandieri, minatori, pastori hanno lasciato tracce del proprio passaggio. E ora le ripercorriamo a piedi.

LA GUIDA Flavia Caironi

5
Marche/Umbria – Magici e Sibillini
gi 5 – do 8 settembre 2013

PERCHE’ ANDARE?
Sono le terre dell’orso marsicano e del camoscio abruzzese. Qui regnano il lupo e le aquile. Ma un tempo questa era anche terra di streghe. Qui le emozioni si esprimono in leggende straordinarie e in nomi evocativi: il Passo Cattivo, lo Scoglio del Miracolo, il Pizzo del Diavolo, il Monte Lieto e l’Infernaccio.

LA GUIDA Andrea Pellegrini

ALL’ESTERO

1
Svizzera – Le leggende della Greina
me 7 – sa 10 agosto 2013

PERCHE’ ANDARE?
La Greina è un luogo sacro annidato tra le montagne. Storie e racconti sfumano nella leggenda. Un percorso ad anello fino alla scoperta di un lago ancora senza nome. In cammino verso un luogo simbolo delle Alpi, l’altopiano disabitato che fu luogo di passaggio tra Canton Ticino e Grigioni, a oltre duemila metri.

LA GUIDA Valentina Scaglia

2
Lapponia – Il sentiero del Re
ve 30 agosto – sa 7 settembre 2013
do 8 – lu 16 settembre 2013

PERCHE’ ANDARE?
Perché questo è un viaggio per scoprire nuove terre e cambiare i propri occhi. Il sentiero si addentra nel regno della tundra artica e delle renne. Un territorio montuoso modellato dai ghiacciai, al cospetto della montagna più alta della Svezia.

LA GUIDA Flaviano Bianchini

3
Grecia – Itaca e le altre… in barca a vela
ve 6 – ve 13 settembre 2013

PERCHE’ ANDARE?
Immagina di svegliarti in mare aperto o sulla banchina di un porticciolo, veleggiare verso una nuova isola, camminare per sentieri profumati, tuffarti in acque limpidissime per vivere l’atmosfera delle isole greche. Ogni giorno si scende a terra per anelli o traversate, trovando la barca e lo skipper Giulio ad aspettarci.

LA GUIDA Luca Panaro

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *