I sentieri di Airone 1 – Vivere insieme: condividere il quotidiano

Ferrovie dimenticate – LAP 590
06/11/2013
L’alba d’Italia sorge a Otranto
08/11/2013

I sentieri di Airone 1 – Vivere insieme: condividere il quotidiano

Vivere Insieme
condividere il quotidiano:
dire, fare, baciare, camminare, cucinare

I SENTIERI DI AIRONE

23 – 27 dicembre 2013

Quando Airone era una rivista ambientale tracciò tre sentieri ad anello che hanno origine e termine al Rifugio Isera. Salgono alla Pania di Corfino, il monte che domina il Rifugio, al Monte Prado, 2.054 metri, il più alto della Toscana, e alla Fontana dell’Amore.

Il programma

Scendiamo al Borgo di Pruno per continuare poi in falsopiano fino al paese di Corfino. Visitiamo le chiese romaniche con le madonne del Maestro di Borsigliana e i negozi con le castagne, il miele e il pane di patate (3 ore).
Saliamo la Pania per poi scendere fino al borgo di Campaiana. Da qui continuiamo attraverso ampi paesaggi fino  alla Fontana dell’Amore e al Rifugio (5 ore).
Saliamo alla Riserva di Lamarossa, zona umida di alta quota  (m. 1400) tra praterie e boschi di faggio. Possibili incontri con animali (4 ore).
Percorriamo Airone 2 scendiamo fino al torrente Rimonio e risaliamo per guadi (4 ore).

Dove

Il Rifugio Isera, a Corfino, in Garfagnana (Lucca), è a 1.208 metri di quota, all’interno del Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano. 18 posti letto in camera condivisa con 2 bagni e 4 docce. E’ raggiungibile in auto o con mezzi pubblici.
 

Quando e con chi

Ci incontriamo lunedì 23 per camminare il giorno di Natale fino al paese in Festa. Il programma può variare a seconda delle condizioni atmosferiche e dei desideri del gruppo. Portare scarponcini da trekking, mantella per la pioggia e giacca a vento. Improbabile, ma non esclusa la neve. Pranzi al sacco della cucina macro-bio-veg (Chiara). Alla sera racconti intorno al fuoco, mondine e necci.

Secondo Federica Amaducci, guida Vie di Canti, “camminare è una parte fondamentale di me. Poter prendere lo zaino e partire è una sensazione di libertà assoluta. Il camminare è uno stato di assoluto equilibrio con il mio corpo e la mia mente. Ed è riprendere quei ritmi naturali che la società di oggi, un po’ frenetica, ci ha fatto perdere. A questa passione per il camminare si aggiunge quella legata ai miei studi universitari per la storia dell’arte: un tabernacolo, una piccola chiesa, o l’incontro con i locali diventano una fonte preziosa di conoscenza fatta di cose e persone”.
 

Quota

Euro 240 compreso vitto (macro-bio-veg) e alloggio in Rifugio dalla cena di lu 23 al pranzo di ve 27. Singola giornata euro 60 Tessera annuale Tra Terra e Cielo euro 26. E’ possibile arrivare prima o fermarsi dopo.
 

Info e prenotazioni

0583-356182, -77, 331-9165832
segreteria@traterraecielo.it
 

www.rifugioisera.it

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *