Aspetta in cammino il Capodanno 2014

Adesso occupati di te – LAP 564
07/02/2013
L’Altra medicina magazine è in edicola
17/02/2013

Aspetta in cammino il Capodanno 2014

A Pisa è tutto pronto per i festeggiamenti del 2014. Il 25 marzo, infatti, si celebra il Capodanno Pisano, tradizionale festa dell’antica Repubblica Marinara che, al giorno d’oggi, rappresenta l’inizio della stagione turistica nella città della torre pendente e in tutta la provincia.
Prima di adeguarsi a quello Gregoriano (dal 1200 fino al 1749) i pisani avevano un loro calendario pagano. Questo faceva iniziare il Natale nove mesi prima esatti. L’avvio dell’anno pisano è scandito da un raggio di sole che, puntuale a Mezzogiorno, penetra nel Duomo di Piazza dei Miracoli da una finestra rotonda della navata centrale e colpisce un uovo di marmo sopra una mensola posta sul pilastro accanto al pergamo dello scultore Giovanni Pisano.

Da quel momento in poi è festa. Anche a Vicopisano, in occasione della seconda edizione della Festa del Camminare, l’appuntamento pensato per chi ama l’andare a piedi e i ritmi lenti, in programma dal 22 al 24 marzo. E allora spazio a cammini e passeggiate, viaggi di avvicinamento e osservazioni del cielo, sole, ombre ed equinozio, seminari e conferenze, spettacoli e musica, letture e proiezioni, pranzi e degustazioni, aperitivi e merende, attività per i bimbi e per i sognatori, la fiera del buon vivere e la mostra delle tue foto.

A questo nuovo appuntamento hanno confermato la loro presenza camminatori di professione come Riccardo Carnovalini, camminatori rivoluzionari come Adriano Labbucci, raccoglitori di storie come Gianluca Bonazzi, esperti di Nordic Walking come Luca Cecchetto, il presidente dell’Associazione italiana di turismo responsabile Maurizio Davolio, e decine di guide ambientali che spiegheranno i piaceri del cammino.

Tutti i dettagli sulle tappe e le altre iniziative sono presenti sul sito ufficiale dell’evento: www.festadelcamminare.it

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *