Festa a 1.200 metri di quota

Una Terra Futura è possibile
18/05/2012
Rifugio Isera, qui si vive come un tempo
06/06/2012

Festa a 1.200 metri di quota

Sabato 2 giugno sarà inaugurata la nuova gestione del Rifugio Isera (Parco dell’Orecchiella, Villa Collemandina – Lucca).

Siamo tutti invitati.

IL PROGRAMMA prevede
ore 9 escursioni gratuite sui sentieri nel bosco:
— Pania di Corfino
— “Andar per erbe” con l’erborista Margherita Buggero. Pranzo al sacco

ore 15: presentazione delle attività del rifugio e di Tra Terra e Cielo
ore 16: merenda con rinfresco
 La gestione del rifugio è stata affidata a Tra Terra e Cielo, associazione senza scopo di lucro, nata a Viareggio nel 1979, che organizza vacanze nella natura con alimentazione bio e viaggi a piedi in Italia e all’estero. Più in generale propone un nuovo stile di vita ecosostenibile e in sintonia con i ritmi della natura.

IL RIFUGIO ISERA

Immagina una lunga rupe calcarea che strapiomba libera per duecento metri contornata alla base da una estesa faggeta d’alto fusto; in questa faggeta, a 1.200 metri di quota, ritagliate una radura con un prato di quasi un ettaro e su un lato, contro il bosco, metteteci una piccola costruzione in pietra locale, coi tetti scuri e spioventi, perfettamente integrata nell’ambiente.

DOVE

Un angolo di paradiso in una natura incontaminata, al centro di una rete sentieristica di notevole importanza che permette l’accesso a tre Riserve Naturali Statali (Pania di Corfino, Lamarossa e Orecchiella), nonché il collegamento all’anello del GT (Garfagnana Trekking) e al sentiero di crinale GEA (Grande Escursione Appenninica) o Sentiero Italia; altri raccordi del Garfagnana Trekking permettono la discesa a piedi fino al fondovalle della Garfagnana con la visita a castelli, paesi medievali e fortezze rinascimentali e, se si desidera la risalita, sull’opposto versante, sui sentieri delle Alpi Apuane verso le cime che si specchiano nel mar Tirreno.

COSA

Per chi al trekking preferisce la mountain bike non c’è che l’imbarazzo della scelta nella rete di strade forestali che portano agli alpeggi o sulle antiche mulattiere che i pastori percorrevano per la transumanza delle greggi. 

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *