Coccole di mamma – LAP 602
17/12/2013
I consigli di Tessa Gelisio: e se a casa ho il parquet?
18/12/2013

Storia di una cercatrice di felicità

Un lungo viaggio per traslare nella realtà un sogno; un percorso ironico-esistenziale che è prima di tutto ricerca ed esplorazione dei modi di vivere altrimenti. Tutto ha inizio in un paese fatto apposta per essere viaggiato. Dunque: Goa, un’esperienza, abortita, in un ashram, la ricerca dell’amore e poi… il ritorno alla vita di prima che si rivela, in virtù del fatale cambio di prospettiva, un nuovo viaggio. Ed ecco il tentativo – arduo – di realizzare un microsistema a propria misura, di valorizzare difficili affinità ed appartenenze elettive per ritrovare, nella comunità intenzionale, nell’ecovillaggio, i bandoli perduti. Universalizzando i contenuti di questa avventura, alla luce di un disagio esistenziale che ne è stato motore e in cui sempre più persone potranno riconoscersi, può sorgere, spontanea, la domanda: ci sarà salvezza? Ci si potrà salvare in piccole oasi nell’eventuale degenerazione di tutto quanto ci circonda?
Risposte ragionevoli possono già ritrovarsi in questa lunga storia che ha inizio dal suo lieto fine: la realizzazione del sognato/agognato ecovilaggio e di piccole/grandi espressioni di felicità rurale e comunitaria. Una lunga storia in cui non possono mancare alchimie di corpi e comunioni riconciliatrici, a ricordarci che, nel grande sogno, nelle metamorfosi auspicabilmente salutari del nostro essere, non saremo mai completamente soli!
Luogo comune di Cristina Pacinotti, 532 pagine, Vivere Altrimenti, euro 16.

Cristina Pacinotti è nata a Pisa e risiede a Fivizzano (MS).
Ha pubblicato: Un corpo per il mio guardaroba (La Salamandra 1987), Chiamarsi Fuori (Stampa Alternativa, 1994), Anime in Bestia (Pixart, 2001), In quei giorni c’era molta luce (ETS, 2004) e numerosi articoli e racconti.
Ha diretto per dieci anni il Centro Nagual a Pisa, dove si è occupata della diffusione della danza orientale e di varie discipline “olistiche”.
La ricerca di uno stato di “felicità naturale” l’ha portata ad allontanarsi dalla città e dai suoi trascorsi “metropolitani” (a Parigi, Berlino, Amsterdam) nonché “intellettuali” (la laurea con il massimo dei voti e lode con U. Eco in Semiotica al DAMS di Bologna, il dottorato di ricerca presso l’Ecole des Hautes Etudes a Parigi, le collaborazioni artistiche presso teatri e centri espositivi) fino alla scelta drastica di ritirarsi nella Natura, sua definitiva fonte di pace ed ispirazione.
Impegnata attivamente nel Movimento per un nuovo mondo possibile, negli ultimi anni si è dedicata anima e corpo alla formazione di ecovillaggi e cohousing rurali.
Per dar vita al progetto Il Colle, una comunità eco-solidale in un territorio incontaminato, si è recentemente trasferita in Lunigiana dove ha creato il Centro culturale VIVIFIVI.
È titolare dell’agenzia immobiliare Genius Loci, la prima agenzia etica, ecologica e solidale specializzata nel reperire proprietà idonee all’insediamento di comunità sostenibili e mettere in contatto tra loro persone intenzionate a cambiare casa ma, soprattutto, stile di vita.

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *