I consigli di Tessa Gelisio: e se a casa ho il parquet?

Storia di una cercatrice di felicità
17/12/2013
Parla (e mangia) con Berrino – LAP 603
20/12/2013

I consigli di Tessa Gelisio: e se a casa ho il parquet?

Croce e delizia di chi lo possiede, il parquet è una delle superfici più delicate da mantenere. Generalmente, i tanto declamati prodotti ad hoc vanno usati soltanto quando il legno comincia a perdere lucentezza. Quindi la regola è: facciamone a meno… ma se proprio non ci riusciamo, usiamoli solo quando è indispensabile. Per i normali lavaggi sarà sufficiente un panno in microfibra da strizzare bene e immergere in acqua e aceto, nelle proporzioni di 4 a 1. Questo vale per il parquet non verniciato. Per i parquet trattati, non va assolutamente usato l’aceto (che rovina lo smalto) ma la scelta è altrettanto semplice: in un paio di litri d’acqua sarà sufficiente versare qualche goccia di detersivo biologico per pavimenti e il gioco è fatto.
Tutti i suggerimenti sono contenuti nel manuale fresco di stampa “Ecocentrica. Facili consigli per vivere felici aiutando il nostro pianeta” (Giunti Editore).

Chi è Tessa Gelisio

Tessa Gelisio
è giornalista, conduttrice televisiva e presidente dell’associazione per la conservazione ambientale forPlanet Onlus. Esperta di ecologia e comunicazione ambientale – ha militato e milita in associazioni come Wwf, Amici della Terra, Legambiente e centri per la tutela di specie selvatiche – ha raggiunto la notorietà televisiva con trasmissioni dedicate ad ambiente, arte, cultura, scienze, cucina. Attualmente conduce Pianeta Mare – Rete 4 (X edizione) e Cotto e mangiato – Italia 1 (II edizione). Come giornalista scrive di ecologia e tematiche sociali legate all’ambiente e fa parte del team di ricerca del Bio Management Lab, osservatorio di SDA Bocconi dedicato allo studio del comparto del prodotto agroalimentare biologico. Nello scrivere il libro Tessa si è avvalsa della collaborazione della naturalista Emanuela Busà e del biologo Edgardo Fiorillo, entrambi attivi in forPlanet Onlus.

LEGGI GLI ALTRI CONSIGLI

Il mercato dei fiori non è etico
Come capire se l’acqua di rubinetto è buona
Anche la carta igienica inquina
A pulire la biancheria ci pensa la natura

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *