L’Altra medicina magazine: è in edicola il nuovo numero
04/07/2012
Maurizio: io, guida-operaio
13/07/2012

A che ora sorge Orione?

Se hai un po’ di pazienza e sei disposto a tirare fino all’alba puoi vedere Giove, Venere e Saturno. Nel cuore della notte ci aspetta invece la Luna. Sicuramente, sin dalle prime ore di osservazione, puoi ammirare galassie, ammassi stellari e nebulose. Di giorno, infine, puoi scoprire la superficie del Sole. La possibilità viene offerta dall’Unione astrofili lucchesi che, come ogni anno, mette a disposizione i suoi

Il luogo scelto per l’osservazione non è casuale. L’ampia radura davanti al Rifugio Isera, nel cuore del Parco naturale dell’Orecchiella, si rivela uno dei punti più strategici dell’intera Toscana. Qui, dal 13 al 15 luglio, il cielo è ancora molto buio e consente l’esplorazione degli oggetti più deboli.

Quali sono gli orari migliori per vedere le bellezze del cielo? “La sera – spiega Andrea Chifenti, vicepresidente dell’Unione astrofili lucchesi – è consigliabile arrivare intorno alle 21.30. Il cielo dovrebbe essere abbastanza buio per permettere l’osservazione. Durante il giorno, invece, suggeriamo l’arrivo intorno alle 16”. E poi – ci tiene a fare sapere – “grazie al telescopio Pst (Personal solar telescope) abbiamo la possibilità di ammirare la superficie del sole con un dettaglio maggiore”.

Per maggiori informazioni chiama il numero 0583-660203

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *