A qualcuno piace caldo: Yoga a 40 gradi

Chi ha diritto al viaggio?
02/11/2014
All You Need Is Love | 26 dicembre – 6 gennaio
13/11/2014

A qualcuno piace caldo: Yoga a 40 gradi

C’è Yoga e Yoga, anche quello che si pratica a 40 gradi di temperatura. Conosciuto anche come Bikram Yoga, dal nome del suo fondatore, il 68enne indiano Bikram Choudhury, l’Hot Yoga aiuta a trovare il punto di incontro tra corpo e mente, tra fisico e spirito, praticando esercizi meditazione e di concentrazione per circa 90 minuti in un ambiente che favorisce un’intensa attività di sudorazione. Una sola sessione, declinata in una sequenza di 26 posizioni (asana) e due esercizi di respirazione, è in grado di far perdere fino a 600 calorie. Ma soprattutto di avere un effetto benefico sulla salute, il benessere, l’equilibrio e la propria pace interiore.

In buona sostanza, attraverso l’allungamento e il riscaldamento in un ambiente molto caldo, è possibile rafforzare muscoli e legamenti, stimolare il sistema cardiovascolare, trovare una postura migliore, perfezionare il senso dell’equilibrio e, naturalmente, eliminare una grande quantità di tossine. Fatica e stress diventano così un ricordo mentre attenzione e concentrazione si trasformano in formidabili alleate per le proprie giornate. Le condizioni ideali per praticarlo sono la presenza di una ventina di allievi all’interno di una stanza dalle pareti di vetro. Viene richiesta flessibilità del corpo? Nient’affatto, si acquista gradualmente rafforzando il corpo e la colonna e muovendola in ogni direzione.

Secondo il suo ideatore, non si è mai troppo malati, non si è mai troppo giovani, troppo vecchi, troppo pigri e non è mai troppo tardi per iniziare a praticare Bikram Yoga. Il consiglio è comunque di bere sia prima sia dopo la sessione di Hot Yoga poiché l’intensa perdita di liquidi può provocare cali di pressione, debolezza e crampi.

Anche in Italia, centri e palestre attrezzate con personale qualificato che permettono di praticare questa disciplina sono in costante aumento. Se le grandi città come Milano e Roma continuano a rimanere i punti di riferimento, anche in provincia la passione sta iniziando a prendere piede. Bikram Choudhury lo ha esportato negli Stati Uniti negli anni Settanta con un successo crescente. La lista di celebrità che ci credono e lo praticano con continuità è molto lunga: si va da Brooke Shields a Shirley McLaine, da Cameron Diaz a Demi Moore, da George Clooney a Jim Carrey, da Madonna a Jennifer Aniston, da Sophia Loren a George Harrison. D’altronde, tutti loro esibiscono un invidiabile stato di forma.

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *