Settimana dal 15/8 al 22/8

Settimana dal 15/8 al 22/8

A piedi nudi sulla sabbia

 
 
DO IN
di Katia Broggi

Un percorso esperienziale di auto trattamento tramite digito pressione, picchiettamenti e sfregamenti sul corpo al fine di riattivare, tonificare il qi (energia) che passo lungo i meridiani del nostro corpo.
Iniziamo con degli stiramenti del corpo, movimenti dolci e consapevoli, proseguiamo durante la settimana con esercizi di Do-in (digito pressione, sfregamenti per riattivare e libera il qi), Ki Ketsu Narashi (doccia dei meridiani energetici), ascolto del respiro (Hara Gei) e massaggio addominali singolo e a coppie e Do-in a coppie.
Durante le attività facciamo esercizi consapevoli di ascolto del respiro, sviluppando la consapevolezza del respiro addominale per il benessere della mente e del corpo.

QUANTUM GAMES
di Chiara Zagonel

Quantum Games è un percorso esperienziale rivolto a partecipanti di ogni età che, in un contesto ludico, hanno modo di comprendere e sperimentare i principi fondamentali della teoria quantistica. Attraverso il gioco e altre attività corporee è possibile acquisire una “mentalità quantistica” nell’approccio al mondo e nella gestione delle relazioni, diventando consapevoli di come la matrice di tutta la realtà è fondamentalmente collaborativa.
Ogni incontro prevede tre momenti:
- una fase iniziale di presentazione in cui viene creato (la prima volta) o rinsaldato (le successive) un campo tra i partecipanti;
- una breve spiegazione teorica in termini semplici e accessibili a tutti;
- la sperimentazione pratica, attraverso giochi cooperativi, simulazioni, rappresentazioni sceniche, musica, danza.

IL TEATRO
di Margherita Giglio

Conosciamo il mondo magico del teatro con l'obiettivo di creare una breve performance da regalare al pubblico.

VULCI, ESCURSIONE TRA GLI ETRUSCHI
di Daniela Pesce

Partiamo la mattina di giovedì alla volta dell'antica città etrusca di Vulci.
Un viaggio nel tempo fino all'epoca etrusco-romana: Vulci, abbandonata pochi secoli dopo la conquista di Roma, ancora ci permette di vedere le caratteristiche etrusche della città, immersa in un parco naturalistico lungo la Fiora; da pochissimo sono visitabili la Tomba della Sfinge e del Tetto Intagliato ed il Ponte del Diavolo alla Badia; il Laghetto del Pellicone, location di molti film famosi, come “Non ci resta che piangere” o “Tre uomini e una gamba”, ci regala una pausa rinfrescante.

A PIEDI ALLA FOCE DEL FIUME FIORA
di Jacopo Bargagna

Partiamo la mattina di lunedì dopo colazione dal Villaggio per un'escursione di mezza giornata verso la foce del fiume Fiora, sito di interesse regionale.
Il fiume che nasce dal versante grossetano del Monte Amiata, proprio sotto il pavimento della Chiesa della Madonna della Neve, una chiesa cinquecentesca del paese di Santa Fiora da dove è visibile la sorgente. Il corso d'acqua, dirigendosi verso sud, attraversa l'estremità meridionale della Toscana interessando, oltre al comune di Santa Fiora, i territori di Castell'Azzara, Semproniano, Sorano e quelli di Manciano e Pitigliano tra i quali segna il confine.

Subito dopo, entra nel Lazio interessando i territori comunali di Ischia di Castro e Canino, prima di entrare nella Maremma laziale e attraversare interamente il comune di Montalto di Castro dove, presso Vulci, si trova il celebre Ponte dell'Abbadia che, secondo una leggenda, venne costruito in una sola notte dal Diavolo.

DANZARE LA VITA
di Enrica Testa

La Biodanza è un sistema di sviluppo umano che utilizza musica movimento e gruppo in un clima accogliente allegro e creativo stimolando i potenziali sani di ciascun individuo al fine di migliorare la salute, il benessere, le relazioni sociali e la comunicazione.