Se il Corriere della Sera diventa green

LAP 544 (me 10-04-13)
21/10/2011
CamminAmare Basilicata X tappa
21/10/2011

Se il Corriere della Sera diventa green

Sì, ok, copertina a parte, le successive 23 pagine sono tutte di pubblicità. E il primo articolo, l’intervista a Claudio Bisio sulla sua passione per la bicicletta, compare solo a pagina 32. Ma la decisione del Corriere della Sera di dedicare un intero numero del magazine del giovedì, Sette, alle tematiche green è pur sempre lodevole.
  Fra l’altro sono affrontati i temi delle due ruote (i comuni con il maggior numero di piste ciclabili sono Modena, Torino e Reggio Emilia) e dei caloriferi negli appartamenti, delle case a impatto zero e delle aziende biodinamiche, di come diventare giardinieri di successo e dei piccoli accorgimenti per risparmiare in casa.
 
Insomma, un fiorir di buone intenzioni per chi possiede o non ha ancora raggiunto la consapevolezza di avere un’anima ecologista. Lo stesso Claudio Bisio rivela che la svolta è arrivata “quando sono nati i figli: 15 anni fa, vivendo a Milano, mi sono accorto dei tubi di scappamento ad altezza carrozzine”. Da lì “è nata una maggior sensibilità e ho cominciato a contribuire a inquinare meno l’aria. Usando pochissimo la macchina per esempio”.

TraTerraeCielo
TraTerraeCielo
Abbiamo la convinzione che il cambiamento del pianeta nasca all’interno di ognuno di noi, dall’attenzione che poniamo al cibo che scegliamo, dalla qualità delle relazioni che intratteniamo con il mondo esterno e con noi stessi/e, dal tipo di benessere che ci doniamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *