ARCHIVIO GIORNALE
Indice per argomenti

 

 


Tra Terra e Cielo
Il giornale delle scelte consapevoli


Ecologia: n.197, gennaio 2006
Passa al metano
L'auto da incentivare dovrebbe essere quella che "non c'è", permettendo a pedoni e ciclisti di vivere e moltiplicarsi. Se non si può fare senza è inutile girarci intorno…
…il carburante pulito esiste già. Costa circa un terzo della benzina, inquina fino al 90 % in meno e ne abbiamo in quantità. Non parliamo del fantomatico idrogeno, ma del metano, il combustibile piu` pulito ed economico a portata di mano. Nello scorso ottobre con un'attesa firma del Ministero per l'Ambiente sono stati stabiliti i nuovi incentivi per l'acquisto di autoveicoli a metano e gpl.
20 milioni di euro per il rinnovo in chiave ecologica del parco circolante nei Comuni
aderenti alla convenzione nazionale ICBI (Iniziativa Carburanti a Basso Impatto). Poche briciole se ripartite in 5 anni e se si considera che sono stati anche eliminati gli incentivi per le auto non catalizzate. L'opportunità però non va sottovalutata.
Con oltre 400 stazioni di rifornimento, l'Italia possiede la rete di distribuzione di metano più vasta d'Europa. Un gas che non ha bisogno di essere trasportato su gomma, ma è fornito efficientemente dalla rete nazionale. Se fosse meno ostacolato dalle lobby petrolifere si farebbero sicuramente meno guerre petrolifere e le nostre città potrebbero respirare. La seconda possibilità è quella del Gpl, più ecologico e conveniente di benzina e diesel, ma che è pur sempre derivato dal petrolio. I rifornitori sono addirittura più di 2000 e si trovano frequentemente anche in autostrada. Convertirsi al gas ha un costo che varia a seconda dei modelli di motore e di impianto. Si spende da 650 euro a 1.900 euro per impianti a gpl, da 700 a 2.300 per il metano (vedi www.ecomobile.it)
La scelta del nuovo spesso richiede ancora un po' di avventura. I modelli disponibili sono pochi e alcuni concessionari ne scoraggiano addirittura l'acquisto. E' la storia vissuta in prima persona da Maurizio, direttore di questo giornale. "Alla fine ho scelto l'Opel Zafira. Il prezzo, grazie al contributo statale, era identico al modello a benzina. C'era solo da aspettare 2-3 mesi che alla fine sono diventati 7". Un attesa ripagata. "L'auto è brillante come una a benzina, faccio il pieno con 15 euro, la marmitta non ha ancora un filo di nero. Ieri ho cambiato l'olio dopo 10 mila km ed è limpido come quello nuovo. Unico inconveniente, pochi distributori sempre ben nascosti, spesso nei pressi di un cimitero. Mi è venuto un sospetto. Dato che le decomposizioni organiche producono metano ...".


Ecco tutti gli incentivi:

ICBI

A CHI: residenti in uno dei 168 comuni a rischio inquinamento aderenti alla convenzione (ICBI icbi.comune.parma.it/informazioni.asp)
QUANTO: E' l'unico incentivo sulla conversione di auto usate. Hai diritto a un incentivo pari a 350 euro se possiedi un auto a benzina euro 1- euro 2 immatricolata tra il 1993 ed il 2000. Questi contributi non sono cumulabili con altri incentivi istituiti da Amministrazioni regionali o locali

Progetto metano
CHI: lavoratori autonomi (commercianti e artigiani) con Partita Iva.
QUANTO: Circa 2500 euro di sconto sull'acquisto di una vettura nuova a metano, fino a 6500 euro per autocarri e veicoli commerciali. Non è cumulabile con altri incentivi statali.


CHI: Tutti i cittadini italiani
QUANTO: Contributo di 1500 euro per l'acquisto di un nuovo autoveicolo, omologato a Gpl o metano, e di 650 euro per la trasformazione, entro tre anni dall'immatricolazione. Cumulabile con altri incentivi delle amministrazioni locali.
Gabriele Bindi | gabriele.bindi@traterraecielo.it
Approfondimenti...
Benzina 1,35/litro
GPL € ,60/litro
Metano € 0,52/m3

Spesa annuale media (20.000 km annui)
Benzina: 1798 euro
Gpl: 798 euro
Metano: 694 euro
Calcola in base alla tua percorrenza:
www.ecomobile.it/risparmio/risparmio_index.htm
http://www.ecogas.it/


 

LE VACANZE CONSAPEVOLI
L'APPUNTALAPIS
L'ASSOCIAZIONE